mercoledì 25 maggio 2011

Sono stancaaaaaa!!!!!

In questo fine anno scolastico ho accumulato tutta la stanchezza dell'inverno . Purtroppo , per chi fa il mio lavoro , a questo punto si devono tirare le somme e non sempre sono positive , sia per noi ,che per gli alunni , perchè il lavoro di insegnante è diventato piuttosto logorante e spesso si ha l'impresiione di combattere contro i mulini a vento .
Se si aggiunge il fatto che anche i miei figli sono adolescenti , esattamente come i miei alunni , il quadro è completo e la stanchezza indicibile .
Scrivo questo post adesso , e sono quasi le diciotto ,  finalmente riesco a sedermi ( sono alzata dalle 6 ) ma ancora mio figlio deve ripetermi italiano e geografia , intanto stirerò qualcosa e preparerò la cena .Non ho ancora pulito il bagno ma sicuramente troverò il modo di farlo prima di andare a letto , rassetterò la cucina e stenderò la biancheria , nel frattempo mia madre vuole che le prenda una medicina in farmacia in città ( le ho detto che ci andrò domani ) .
Donne , ma chi ce lo ha fatto fare ?
Tra mariti , figli , genitori anziani e lavoro siamo rimaste incastrate e non riusciamo mai a venirne fuori .
Mio marito , mi aiuta . Basta questa parola per capire che nel mio   immaginario comunque è compito mio ,  lui mi elargisce il suo aiuto .
Spero che le nuove generazioni di donne  riescano a contrattare per se stesse condizioni lavorative, in senso lato , più umane .
Intanto vado , mio figlio è pronto a ripetere l'Italiano .

6 commenti:

  1. Come ti capisco...sono sfinita anch'io anche se l'insegnante è mio marito e mia figlia è pre-preadolescente...

    RispondiElimina
  2. Ti capisco, faccio il tuo stesso lavoro e so cosa vuol dire, io ho solo due figli ma il più grande di dodici anni vale per dieci e la più piccola di nove si allena tutti i giorni. Devo accompagnarli a scuola, a ginnastica, a baseball, a tennis, alle feste degli amici... a Milano poi le distanze sono grandi... e così sono sempre in macchina.
    Ogni tanto penso che sarebbe bello andare un po' in galera per riposarmi un anno o due. Potrei ricamare e lavorare a maglia in pace. Anche l'ergastolo non sarebbe male... ma i domiciliari no e poi no!
    Un abbraccio di vera comprensione
    Marina

    RispondiElimina
  3. Cara Teri, come mai siamo così accomunate dagli stessi problemi e non riusciamo a venire a capo di niente! In alcuni lavori oltre alla stanchezza (dovuta a tutta una serie di mansioni casalinghe e familiari) c'è la consapevolezza di avere più difficoltà, in quanto donne, a raggiungere gli obiettivi che ci proponiamo. Penso soprattutto alle generazioni femminili future e così come stanno le cose, c'è ancora tanta strada da fare....
    Ti auguro di stare meglio, ciao, a presto!

    RispondiElimina
  4. Cara Teri è un pò che seguo il tuo blog e leggere questo post mi solleva il morale. Pensa che io ho 5 figli (21, 17, 15, 13 e 7). Lavoro a scuola anch'io come assistente tecnico e ieri sera alle 23 controllavo su ravelry se c'era qualcuno che poteva darmi un aiutino per un passaggio del pattern Coachella che desidero fare da molto tempo e che grazie ad Aurelia ho cominciato, ma è la prima volta che provo a realizzare un top-down. Quindi ti capisco moltissimo e credo che la forza che abbiamo di andare avanti sia un dono della vita in questo modo ci sentiamo vive e forti e nonostante tutto siamo felici, certo un aiutino economico per riassettare casa non ci farebbe male. Buona giornata
    Marilena

    RispondiElimina
  5. Grazie, grazie per il vostro incoraggiamento .Si,lo so che a volte mi faccio prendere dallo sconforto ma non è certo facile andare avanti tutti i giorni per questa strada . Comunque tra poco cominceranno le vacanze e potrò riposarmi un pò , spero .
    Io ho la fortuna di abitare in un paese di mare tutto l'anno ,( non perchè io sia ricca ma perchè ci sono nata ), e quindi d'estate non ho necessità neanche di prendere la macchina per andare al mare . Per contro, la casa grande dell'inverno è la stessa casa delle vacanze e quindi mi trovo a non semplificare troppo la mia vita anche in estate , ma di questo ovviamente non mi lamento .
    Per Marilena : ma sei un mito,come fai con 5 figli ? Se trovo il tuo post e posso aiutarti lo faccio volentieri .

    RispondiElimina
  6. Grazie, al momento ho chiesto ad Aurelia, sicuramente avrò ancora bisogno per coachella. Ho fatto un campione e spero che la taglia sia OK. Sono all'inizio, sto facendo le diminuzioni del giro manica. Poi dovrò affrontare il W&T che non ho mai fatto.Vedremo....
    buona giornata
    marilena
    P.S: hai visitato il mio blog..
    ma non sono ancora riuscita a caricare le foto dei lavori...spero presto.

    RispondiElimina