mercoledì 30 novembre 2011

La sciarpa di Marinella


Marinella , che è una sferruzzatrice bravissima , mi ha sottoposto , per chiarimenti , la spiegazione di questo pattern :Saroyan di Liz Abinante . Io me ne sono subito innamorata e in pochi giorni l'ho realizzata con lo stesso filato del  cardigan scirocco messo doppio . Naturalmente , come si vede in foto , anche la mia bimba non vuole più mollarlo .
Grazie Marinella !

sabato 26 novembre 2011

Cardigan Scirocco


Su richiesta di mia figlia , che mi ha spiegato per filo e per segno il tipo di cardigan che desiderava , ecco il mio nuovo pattern Scirocco.Potete scaricare  il pdf  anche se non siete iscritti al Ravelry.
Si tratta di cardigan top-down lavorato a maglia rasata e con i bordi a legaccio .I ferri sono piuttosto sottili ( n.3) e  si richiede un po' di pazienza , ma è un modello facile che può essere tranquillamente lavorato davanti alla tele ( magari mentre c'e ' tutti pazzi per amore ' !)
Buon lavoro!












martedì 15 novembre 2011

Cardigan top-down senza circolari

Blu cardigan di Teri

Blu cardigan di Elena
Adoro il metodo top-down di costruire i capi a maglia . Si parte dal collo e si scende giù fino all'orlo lavorando tutto in un solo pezzo , senza dover fare combaciare parti .E' un metodo sicuro che dà sempre ottimi risultati. In genere si dice che è necessario lavorare con il continental , usando i ferri circolari o un gioco di ferri ( ancora peggio !),ma ,  purtroppo, io non ho dimestichezza con questi attrezzi nè con il continental . Fin dai primi approcci al metodo ho intuito che , almeno per la lavorazione di un cardigan non è assolutamente necessario usare il top- down , se non per le maniche ( ma anche questo , lo ritengo ormai superabile ) . Un cardigan deve essere lavorato in righe di andata e ritorno , aperto , quindi può essere accolto benissimo in un paio di normalissimi ferri diritti . Solo recentemente ho comprato dei ferri di 60 cm per facilitare il lavoro , ma non sono indispensabili . I miei due modelli Blu cardigan di Teri e blu cardigan di Elena non prevedono l'utilizzo di nessun circolare . Li ho lavorati interamente in piano .
 Da ora in poi voglio provare a lavorare anche le maniche lunghe in piano : alla fine degli aumenti per il raglan metterò in sospeso le maglie del davanti e del dietro e lavorerò in piano le maniche . Dopo aver cucito sottomanica riprenderò la lavorazione su tutte le maglie . Penso che il mio lavoro diventerà molto più veloce anche se  qualcuno dirà che è un 'eresia stravolgere il metodo della grande Zimmermann .
 

giovedì 10 novembre 2011

Nuovo cardigan di capodanno

Ho deciso di rivedere alcuni miei pattern , così sto lavorando un nuovo cardigan di capodanno   con  una bella pura lana color testa di moro .
Il lavoro è un tantino faticoso perchè lo sto riscrivendo punto per punto ( all'americana per intenderci ) con qualche piccola variante che spero lo renderà ancora più bello . Mi auguro che così diventi più comprensibile e corretto . A presto il pattern nel mio blog !

sabato 22 ottobre 2011

Il cardigan a trecce

Oggi in edicola su iodonna e su leiweb c'è un servizio di moda con maglioni e cardigan veramente interessanti .In particolare quello  di  Brunello Cucinelli 1.490 €,   ,in foto , interamente in cashmere    sembra un  cardigan da uomo da cui lasciarsi avvolgere nelle fredde giornate invernali .
Visto il prezzo proibitivo si può provare a farselo da sole ( con 200 euro di spesa si compra la giusta quantità di filato di  cashmere)
Sul Ravelry non c'è che l'imbarazzo della scelta . A me piace dark and stormy di Thea Colman                                                                                                                                                      
 dark and stormy

 dark and stormy
C'è anche il bellissimo rutland di Kayla Dyches
rutland
 e se qualcuno cercasse una taglia forte anche il mio cardigan di capodanno potrebbe andare bene ,magari aggiungendo qualche treccia  al posto delle coste .

domenica 16 ottobre 2011

Imperare a lavorare a maglia 2

Adesso è il momento di imparare il rovescio . Come al solito ci viene in aiuto youtube in questo video di Bettaknit si vede molto bene come fare . Dopo poche esercitazioni potete realizzare il vostro secondo capo .  Personalmente vi consiglio un semplice berretto a coste :
avviare 96 punti e lavorare a coste 2/2 per 25 cm . Accavallare tutte le maglie sulla prima , spezzare il filo e tirare . Chiudere dietro con ago e filo e indossare .
Oppure potete realizzare i miei guanti neri facilissimi .

lunedì 3 ottobre 2011

Tutorial collana di turchesi


Ecco finalmente il nuovo tutorial  della collana-di-turchesi , non è certo bellissimo ( è il primo che creo ), ma spero sia chiaro .

venerdì 23 settembre 2011

Il cardigan Terra dell'Etna


Ho iniziato questo nuovo cardigan durante il viaggio in Inghilterra e Scozia , l’ho completato quando sono tornata a casa  ed ecco qua pronto lo schema con le spiegazioni per la taglia 52.

Occorrono : 500 g di filato  OASI di Grignasco ( composizione 50% lino , 50% cotone ) colore  055 , ferri n. 4.
Il cardigan è lavorato con il metodo top-down in un unico pezzo partendo dal collo .
Punto fantasia :1°, 3°,5….e ferri dispari fino al 15° : a dir
                           2°,4°, e ferri pari fino al 14° : a rov
                        16°e 18 °f ( rov del lavoro ) : *1 dir , 2 ass a dir , 1 gett *, ripetere da * a *.
 17° ferro : a rov
19 ° ferro : ripetere dal 1 ° ferro .



Spiegazione :
Avviare 69 maglie
1° ferro  a dir
2° f    49 dir , voltar
3°f     32 dir , voltare
4 °f   32 dir , voltare
5°f     49 dir , voltare
6°f     56 dir , voltare
7 °f    56 dir , voltare
8°f   ( diritto del lavoro ) , lavorare su tutte le 69 maglie :   3 dir ( bordo scollo ),  1 aum ( per lo scollo a V ) ,1 gett , 1dir (maglia di separazione tra il davanti e la manica = ms ),1 gett , 12 dir ( manica ) , 1 gett , 1dir ( ms ),1 gett , 30 dir (dietro ), 1 gett , 1dir (ms),1 gett , 12 dir ( manica ) , 1 gett , 1dir (ms),1 gett ,1 dir , 1 aum ( per lo scollo a V ) , 3 dir (bordo scollo )
9°f ( rovescio del lavoro )    3 dir , 69 rov , 3 dir
Proseguire   lavorando le prime e ultime 3 maglie a legaccio per formare il bordo dello scollo davanti . In tutti i ferri pari , sul diritto del lavoro , lavorare  un aumento dopo le prime tre maglie a legaccio e prima delle ultime tre maglie per 28 volte,in modo da formare lo scollo a V ; contemporaneamente per il raglan lavorare una maglia gettata , su entrambi i lati  delle  maglie di separazione , per 22 volte .
Corpo :
Dopo aver completato gli aumenti per il raglan si avranno :

Davanti : 47 maglie + 1 di separazione = 48 maglie
Manica : 54 maglie
Dietro : 74 maglie + 2 di separazione =76 maglie

Per il corpo del cardigan sul diritto del lavoro : 48  dir , mettere in sospeso su un filo di scarto le 54 maglie della manica , 12 gett , 76  dir , mettere in sospeso su un filo di scarto le 54 maglie della manica ,12 gett ,  48  dir .
Continuare la lavorazione a punto fantasia , aumentando ancora le maglie per lo scollo per altri 12 ferri distribuendo nel corso di quest’ultimo ferro 19 aumenti ( 1 ogni 9 punti) .
Proseguire a punto fantasia per altri 108 ferri , lavorare infine 9 ferri a legaccio e chiudere tutte le maglie .

Manica :
Mettere i punti lasciati in sospeso per le maniche su un ferro circolare riprendendo con l’uncinetto altri 15 punti per il sottomanica , lavorare 92 ferri a punto fantasia e 9 a legaccio . Chiudere tutti i punti e lavorare l’altra manica allo stesso modo .


Rifiniture :
Chiudere con dei punti nascosti l’apertura che si è formata tra l’inizio della manica e quello del davanti .
Rifinire tutto lo scollo davanti con 2 giri di punto basso . sul lato destro , in corrispondenza della fine dello scollo a V, lavorare con un filo nuovo 1 punto basso 6 catenelle , saltare 3 maglie di base e nell’arco ottenuto lavorare 9 punti bassi . Attaccare il bottone corrispondente .
 Indossate con orgoglio e soddisfazione .
Buona maglia

Il Pdf si trova QUI




lunedì 5 settembre 2011

Sono su Leiweb




Con mio grandissimo piacere  il mio blog e miei "lavoretti" sono stati segnalati su leiweb nel blog "maglia e faidatè" che io seguo da sempre . Grazie  Veruska !

venerdì 2 settembre 2011

Imparare a lavorare ai ferri

Vorrei ,da oggi , dedicare una serie di post alle magliste principianti ( tutte lo siamo state ! ) , con semplici consigli sui lavoretti più adatti a loro .
Gran parte di quello che ho appreso sulla maglia  io l'ho imparato da sola , e penso che sia possibile per tutte diventare delle brave magliste , un passo alla volta ,  avendo dapprima obiettivi semplici e di immediata soddisfazione . 
Iniziamo con il primo passo : potete cercare su youtube un video su come  avviare le maglie , oppure farvelo insegnare dalla zia . Io ho cercato per voi e ho trovato , ad esempio , questo :

ma ci sono tanti altri video o spiegazioni sul web altrettanto buoni .
Adesso che sapete avviare le maglie  è opportuno imparare il punto diritto , e anche qua ci viene in soccorso il web , o la zia ( ma va bene anche la nonna ) . 
OK , siete pronti per autoprodurre il vostro primo capo d'abbigliamento .Tra i miei schemi posso consigliarvi questo : 
la sciarpa che ha realizzato mia figlia per sè .
Troverete le spiegazioni qui .
 Vi preoccupano le frange ? Basta avvolgere per 6 volte la lana attorno ad un CD , tagliare e  farne un cappio all'estremità della sciarpa servendovi dell'uncinetto . Oppure potete consultare Youtube digitando  'frange sciarpa ' . E' tutto chiaro ? Potete cominciare ! 


domenica 21 agosto 2011

Viaggio in Gran Bretagna

 
















Alla veneranda età di 45 anni  ho visitato per la prima volta la Gran Bretagna : Inghilterra e Scozia per 12 giorni con marito e figli e altre tre famiglie amiche . E' stata un'esperienza indimenticabile !
Nelle donne inglesi , ho ammirato l'abbigliamento curato ma molto semplice . Da imitare i loro vestitini a fiori abbinati a cardigan tipo adrift o breezy ( a Londra le ragazze erano tutte vestite così ) , con ballerine ai piedi .
Assenti le zeppone che vanno tanto di moda da noi , niente trucchi pesanti , niente capelli freschi di piastra che senza non si può andare nemmeno al mare ( ma la fissa del parrucchiere ce l'hanno solo le Italiane ?). Insomma con il loro look mi sono sembrate più libere e fresche di noi . Perchè non copiarle ?  




domenica 24 luglio 2011

Sto diventando brava

Considerato che sto diventando brava , ho (finalmente!) imparato a realizzare un pdf ,(si vabbè lo sanno fare i bambini di 6 anni , potreste obiettare) ,  così ho messo lo schema del coachella senza circolari in questo formato . Lo trovate di lato tra i miei schemi a maglia e uncinetto . Riuscite ad aprirlo ?

lunedì 11 luglio 2011

Sconfiggere il mal di schiena in una sola mossa

Premetto che non sono un medico nè un fisioterapista , ma ho sconfitto , da tempo , il mio mal di schiena con un semplice esercizio .
Prima mi alzavo ogni mattina con un dolore alla zona lombare che mi impediva di muovermi liberamente, scendevo dall'auto per andare al lavoro e sembravo una vecchietta che non riusciva a piegarsi bene , naturalmente periodicamente mi si bloccava la schiena e dovevo ricorrere a farmaci come il Voltaren e il Muscoril con conseguenze disastrose per il mio stomaco .
Un giorno ho provato ad allungarmi e ho visto che la mia schiena non doleva più . Dopo averle sperimentate tutte , ecco l'esercizio che eseguo ogni mattina e che mi ha salvato dal mal di schiena :
mi siedo per terra con le gambe tese in avanti (all'inizio anche questa posizione è difficile da tenere ) , pian piano cerco di avvicinare la testa alle ginocchia e  toccare i piedi con le mani senza piegare le ginocchia , non forzo mai ma lascio cadere la testa in avanti ,tengo questa posizione per 5 minuti . Questo esercizio lo eseguo tutte la mattine e in effetti ho sconfitto del tutto il mal di schiena . Provate !

venerdì 8 luglio 2011

Coachella senza circolari , il dietro

Riprendo la spiegazione del mio coachella senza circolari .
 Dietro :avviare 38 maglie e lavorare 4 ferri a rasato ritorto , lavorare 28 ferri a maglia rasata ,
Ferro con aumenti : lavorare 2 dir, 1 aum , lavorare a dir fino agli ultimi due punti , 1 aum , 2 dir ;
3 ferri a  rov , lavorare questi 4 ferri un'alta volta ,
Poi lavorare il ferro con aumenti e un ferro a rov per altre 23 volte .
Lavorare un ferro come segue : 4 gett , lavorare a diritto fino alla fine del ferro 4 gett . Proseguire a maglia rasata per altri 4 ferri .
5 ° ferro : 9dir, 2 ass a dir , 9dir,..
6° ferro : a rov lavorando 1 gett al posto dei due ass a dir
7° ferro : 9 dir , 1 rov , 9 dir ,...
8 ° ferro : a rov
Continuare lavorando sempre il 7° e l' 8° ferro fino a raggiungere la lunghezza desiderata  .
Lavorare 9 dir , lasciare cadere il rov e al suo posto lavorare 2 gett, 9 dir ...
Lavorare un ferro a rov ritorto e 4 ferri a maglia rasata ritorta .Chiudere le maglie in una sola volta .
Unire il davanti con il dietro e lavorare nei bordi ( se si vuole ) 1 giro di punto basso e un giro di punto gambero .
P. S .Io per averlo ancora più comodo sui fianchi ho lavorato ai lati un aumento ogni 6 ferri . Ognuno in base al proprio fisico sa se ne ha bisogno .
Buon lavoro !

lunedì 4 luglio 2011

Lo scialle sere d'estate


Presto darò le indicazioni per realizzare il dietro del Coachella senza circolari . Nel frattempo non sono stata con i ferri vuoti ( non sia mai ! ) ma ho realizzato questo scialle di Loredana Gianferri le cui spiegazioni si trovano sul Ravelry qui  .
Secondo me è molto carino e mi pare perfetto per le sere d'estate che ultimamente da noi sono un po' ventilate .
Vorrei spendere anche una parola sul  filato , acquistato a Catania dallo storico Barone in via Etnea , contiene il 42 % di cotone e il 58% di viscosa che lo rende leggermente lucido e gli conferisce una certa eleganza .Si tratta di BRILLA di Filatura di Croza  , lavorato con i ferri n. 3 , purtroppo la foto non rende giustizia al colore naturale . Che ne pensate ?


domenica 26 giugno 2011

Spiegazione coachella senza circolari

Avviare 136 punti e lavorare 4 ferri a maglia rasata ritorta ( ferri dispari : dir rit, ferri pari :  rov ritor) ,
5 ° ferro : intrecciare le prime 4 maglie , lavorare le altre maglie a dir
6 ° ferro  intrecciare le prime 4 maglie , lavorare le altre maglie a rov
7 ° ferro e ferri dispari : 2 dir,  2 ass a dir , lavorare a dir fino alle 4 ultime maglie  ,1 pass ,1 dir , acc la maglia passata su quella dir , 2 dir .
8 ° ferro e ferri pari : a rov
Ripetere questi due ferri per 11 volte, poi continuare a maglia rasata alternado  il ferro con diminuzioni ogni 4 ferri per altre 3 volte .Lavorare 22 ferri a maglia rasata .
Lavorare 2 dir , 1 aum , continuare a dir fino alle ultime 2 maglie, 1 aum , 2 dir
Lavorare i ferri pari a rov . Continuare lavorando questi ultimi due ferri per 12 volte , poi aumentare 3 maglie per lato in una volta sola .
Corpo
Lavorare a maglia rasata per altri 4  ferri
5 ° ferro : 9dir, 2 ass a dir , 9dir,..
6° ferro : a rov lavorando 1 gett al posto dei due ass a dir
7° ferro : 9 dir , 1 rov , 9 dir ,...
8 ° ferro : a rov
Continuare lavorando sempre il 7° e l' 8° ferro fino a raggiungere la lunghezza desiderata  .
Lavorare 9 dir , lasciare cadere il rov e al suo posto lavorare 2 gett, 9 dir ...
Lavorare un ferro a rov ritorto e 4 ferri a maglia rasata ritorta .Chiudere le maglie in una sola volta .
In seguito darò le indicazioni per il dietro  se qualcuno me ne farà richiesta . Ovviamente Free.

venerdì 17 giugno 2011

Finalmente il Coachella .

Ecco il mio Coachella lavorato con i ferri dritti . Anche se il fisico non aiuta mi piace tantissimo . In effetti era pronto da un pezzo ma non avevo avuto il tempo di rifinirlo .
Ringrazio ancora Aurelia che ci ha donato la traduzione , anche se io , come al solito , ho voluto fare un pò di testa mia , lavorandolo con le cuciture e introducento un punto sfilato a partire da sotto il seno . Che ne pensate? 

giovedì 16 giugno 2011

Blu cardigan di Elena


Per la piccola Elenuccia , un piccolissimo cardigan ai ferri in cotone ( con gli avanzi del blu cardigan di Teri )
Ecco le spiegazioni:

Per questo piccolo cardigan taglia 2 anni, occorrono : 100 g di cotone o lana , un paio di ferri n. 4
Avviare 52 maglie e lavorare 4 ferri a legaccio .
Punti impiegati : legaccio , rasato ,
punto farfalla - 1 e 3f : 5 dir , 2 ass a dir, 1 gett , 1 dir ,1 gett 1 acc sempl
2 e 4 f
continuare la lavorazione suddividendo con un marcatore ( un piccolo cappio di lana ) le maglie :
1 f. 9 dir (davanti ), marc. , 1 dir, marc,8 dir (manica ),marc,1 dir ,marc ,14 dir (dietro ),marc , 1 dir, marc,8 dir (manica ) ,marc, 1 dir , marc, 9 dir( davanti) .
2 f. e ferri pari a rovescio , tranne le prime e le ultime tre maglie che si lavorano a legaccio .
3 f. e ferri dispari si lavorano a diritto , ai lati di ogni maglia delimitata da un marcatore si lavorano 2 gettati (gli aumenti ). Lavorare 14 volte gli aumenti.
24f. solo nelle maniche lavorare 4 ferri a legaccio .
Alla fine si avranno:
DAVANTI : 9 +14+1 = 24 maglie MANICA : 8+14 = 22 maglie DIETRO :1+ 14 +14+ 1+= 30 maglie In tutto 99 maglie. Dopo avere intrecciato le maniche si avranno 55 maglie da lavorare a maglia rasata.
Sul lato destro all'interno delle prime due maglie lavorare 2 occhielli nel terzo e nel ventesimo ferro .
Dopo 26 ferri dalla chiusura delle maniche lavorare 10 ferri a punto farfalla e 6 ferri a legaccio . Chiudere tutte le maglie.
Cucire i due bottoni in corrispondenza delle asole e se si vuole rifinire la chiusura davanti con un giro di maglie basse e uno di punto gambero .

mercoledì 1 giugno 2011

Elogio del cardigan


Ebbene si , io da sempre confeziono cardigan , li preferisco a qualunque altro capo , La soddisfazione che mi dà indossare un cardigan fatto con le mie mani è immensa . So che tra le magliste ci sono molte specializzate in calzini e guanti , piacciono anche a me ,  come esercizio , ma noi Italiane per quanti giorni all'anno  possiamo indossare calze superpesanti ? Vuoi mettere un cardigan ? Se è pesante puoi indossarlo al posto del cappotto . Se è leggero lo porti anche in primavera , e se poi c'è una giornata di sole lo puoi mettere sulle spalle . Adesso , inoltre, il cardigan è di nuovo di moda e lo mettono pure le ragazzine .
Appena finisco il coachella ( spero entro domani ) , voglio confezionarne un altro in cotone per l'estate . Il cardigan nero traforato è già diventato vecchiotto dopo 3 anni di onorato servizio e necessita di un sostituto .
Ho adocchiato il corinne cardigan tradotto sempre dalla brava Aurelia . Potrebbe essere una buona idea .

mercoledì 25 maggio 2011

Sono stancaaaaaa!!!!!

In questo fine anno scolastico ho accumulato tutta la stanchezza dell'inverno . Purtroppo , per chi fa il mio lavoro , a questo punto si devono tirare le somme e non sempre sono positive , sia per noi ,che per gli alunni , perchè il lavoro di insegnante è diventato piuttosto logorante e spesso si ha l'impresiione di combattere contro i mulini a vento .
Se si aggiunge il fatto che anche i miei figli sono adolescenti , esattamente come i miei alunni , il quadro è completo e la stanchezza indicibile .
Scrivo questo post adesso , e sono quasi le diciotto ,  finalmente riesco a sedermi ( sono alzata dalle 6 ) ma ancora mio figlio deve ripetermi italiano e geografia , intanto stirerò qualcosa e preparerò la cena .Non ho ancora pulito il bagno ma sicuramente troverò il modo di farlo prima di andare a letto , rassetterò la cucina e stenderò la biancheria , nel frattempo mia madre vuole che le prenda una medicina in farmacia in città ( le ho detto che ci andrò domani ) .
Donne , ma chi ce lo ha fatto fare ?
Tra mariti , figli , genitori anziani e lavoro siamo rimaste incastrate e non riusciamo mai a venirne fuori .
Mio marito , mi aiuta . Basta questa parola per capire che nel mio   immaginario comunque è compito mio ,  lui mi elargisce il suo aiuto .
Spero che le nuove generazioni di donne  riescano a contrattare per se stesse condizioni lavorative, in senso lato , più umane .
Intanto vado , mio figlio è pronto a ripetere l'Italiano .

lunedì 2 maggio 2011

Ancora coachella

Ho dovuto disfare il lavoro , perchè era troppo largo . Strano , perchè io normalmente sono una taglia XL, inoltre questo patterrn richiede una mano uniforme , cosa che non ho ancora acquisito con i ferri circolari e il continental . Ho deciso così di realizzarlo con i ferri diritti e con il numero tre . Penso che il pattern sarà facilmente modificabile .

sabato 30 aprile 2011

Coachella

Grazie alla traduzione fatta da Aurelia nel suo blog , anche le ignorantone come me potranno indossare il bellisimo top di Fathom Harvill .
Io l'ho iniziato ieri sera , e voi ? Che aspettate ? L'estate si avvicina . Non sembra a dire il vero ......

martedì 26 aprile 2011

Pasqua



Questi sono i dolci realizzati da me per Pasqua . Nella prima e nella terza foto ci sono le "cuddure " che sono i dolci tipici delle mie parti . Anticamente si preparavano in casa a Pasqua per i bimbi , al posto delle più commerciali uova di cioccolato . Io li preparo con la frolla e al centro metto un uovo sodo , poi una spennellata di uovo sbattuto e le codette colorate per decoro .

giovedì 21 aprile 2011

Finalmente l'ho finito !!!!!

Questo dopo tante correzioni è il mio Adrift di Carol Feller . Pattern sul Ravelry . Mi piace tanto .

sabato 16 aprile 2011

La collana di turchesi

Nei giorni scorsi con le mie classi ci siamo divertiti a realizzare esperimenti di fisica con l'acqua .Nella mia nuova scuola ( per anni ho insegnato in un noto istituto industriale della mia città ) la mia materia è stata introdotta solo quest'anno con la riforma , e non esistono laboratori , ma la fisica è una materia sperimentale  e io non so insegnarla senza esperimenti . Così mi arrangio con attrezzature reperibili in casa  .
Dovendo dimostrare gli effetti della pressione atmosferica , ho preso bottiglie d'acqua e bacinelle e , per non bagnare l'aula ,sono andata in cortile  con i ragazzi .  Alla fine ero quasi fradicia e il venticello leggero ha fetto il resto . Così oggi ho passato il giorno libero con la febbre....
In questo sabato di influenza e di cattivo tempo , avendo già terminato l'Adrift , ho preso in mano il cotone e l'uncinetto e ho inventato queste due semplici collane che non vedo l'ora di mettere. Il tempo è piuttosto inclemente ma nei prossimi giorni dovrebbe tornare la primavera e sarà carino indossarle con qualche maglietta scollata .
Istruzioni
VIDEOTUTORIAL
Occorrono : cotone piuttosto sottile , uncinetto n. 1,75


Per la collana turchese , lavorare una catenella di 43 punti , puntare sulla quartultima catenella e lavorare 3 maglie alte , lavorare tre maglie alte su ognuna dalle successive 11 catenelle , passare il cappio all'interno del fiore che si è formato e avvolgere l'altro filo tra i petali ,43 catenelle , continuare così fino alla lunghezza desiderata , chiudere a cerchio la collana con mezzo punto basso.

Per la collana rossa , lavorare una catenella di 35 punti , puntare sulla quartultima catenella e lavorare 3 maglie alte , lavorare tre maglie alte su ognuna dalle successive 14 catenelle , passare il cappio all'interno del fiore che si è formato e avvolgere l'altro filo tra i petali ,35 catenelle ,, continuare così fino alla lunghezza desiderata , chiudere a cerchio la collana con mezzo punto basso.

Prendere il filo con l'uncinetto dentro il fiore

Passare anche l'altro filo


tutorial


English version



For the turquoise necklace , work a chain of 43 , in the fourth chain from the hook make a treble crochet stitch, treble crochet into every subsequent 11 chains , pass the loop inside the flower that has been formed and pass the hook inside the flower that is formed, and wrap (or enclose) the other strand around the petals, chain 43, continue like this until you reach your desired length, joining the necklace to make a circle with (I assume) a slip stitch (actual translation is “a low half stitch”).
For the red necklace, work a chain of 35, in the fourth chain from hook make a treble crochet stitch, treble crochet in every subsequent 14 chains , pass the loop inside the flower that has been formed and pass the hook inside the flower that is formed, and wrap (or enclose) the other strand around the petals, chain 35, continue like this until you reach your desired length, joining the necklace to make a circle with (I assume) a slip stitch.
The words under the photos say: Take the thread with the crochet hook inside the flower

lunedì 11 aprile 2011

Considerazioni e bilanci

Dopo 3 mesi il mio blog è quasi a 11000 visualizzazioni , ma , non sono affatto dimagrita secondo le mie intenzioni iniziali .Pazienza....
Ho inserito ben 14 pattern nuovi ma i seguaci del mio blog non sono affatto aumentati . Pazienza ...
Mi hanno pure tolto gli annunci di Adsense e non ho nemmeno capito il perchè . Pazienza...
A volte mi sembra di scrivere inutilmente . Pazienza ...
Di buono c'è che ho potuto seguire in modo più sistematico i blog di altre bravissime magliste . Per il resto ...pazienza...

mercoledì 6 aprile 2011

Il cardigan di primavera






Ecco un nuovo pattern di cardigan top - down per misure  XL.Io l'ho realizzato in cotone blu elettrico e, al solito, ho utilizzato i ferri dritti per tutto il cardigan e i circolari solo per le maniche . Nelle mie intenzioni queste dovevano essere lunghe, ma il filato non era sufficiente, e ho dovuto accorciarle .
Occorrono:
all'incirca 500 g di cotone , ferri n. 4
Punti impiegati : legaccio , rasato ,
punto coste traforate:
 1f e ferri dispari : *6 dir , 1 gett , 1 acc , 2 dir , 2 ass a dir , 1 gett *, ripetere da * a *
                                  2f e ferri pari : a rov
Avviare 64 maglie e lavorare un ferro a diritto e un ferro a rovescio
3° f: : 4 dir, 1 gett ,1 dir ,1 gett ,14 dir  (manica ), 1 gett , 1 dir, 1 gett , 34 dir ( dietro ), 1 gett, 1  dir, 1 gett, 14 dir (manica ),1 gett , 1 dir, 1 gett ,4 dir (davanti )
ferri pari lavorare le maglie come si presentano , tranne le prime e le ultime quattro maglie che andranno lavorate sempre a legaccio
5° f e ferri dispari : 4 dir , 1 aumento , 1 gett , 1 dir , 1 gett , 16 dir , 1 gett , 1 dir , 1 gett , 36 dir , 1 gett , 
1 dir , 1 gett , 16 dir , 1 gett , 1 dir , 1 gett , 1 aumento , 4 dir
proseguire lavorando 1 gett su entrambi i lati  delle maglie dir ogni due ferri per 24 volte in modo da formare il raglan .
Contemporaneamente per lo scollo a V aumentare 1 maglia ogni 2 ferri per 18 volte su entrambi i lati all'interno delle 4 maglie a legaccio .
Lavorare 1 occhiello sul lato destro , all'interno delle prime due maglie e dopo 10 ferri , lavorare il secondo occhiello .
Finiti gli aumenti del raglan , mettere in sospeso , su un filo di scarto , le maglie delle maniche.
Proseguire la lavorazione, sulle maglie rimaste, a coste traforate . Per rendere il cardigan più comodo si possono aggiungere nel sottomanica degli aumenti . Io ho lavorato 1 aumento ogni 6 ferri per  12 volte .
Raggiunta la lunghezza desiderata , lavorare 10 ferri  a legaccio e intrecciare sul rovescio tutte le maglie.
Riprendere la lavorazione delle maniche usando un ferro circolare riprendendo 3 o quattro punti nel sottomanica . Lavorare 26 ferri a rasato e 6 ferri a legaccio e poi  intrecciare  .
Rifiniture : Avviare a parte 5 maglie e lavorare a legaccio per 114 ferri , cucirla sul bordo manica e sul dietro . Attaccare due bottoni in corrispondenza delle asole e indossare con orgoglio !

lunedì 28 marzo 2011

Nuove idee frullano in testa

















Mentre sono ancora alle prese  con l'Adrift metto su carta un nuovo modello per la mia bimba . Lo realizzerei in cotone color panna , quasi Prima Comunione oppura un colore sorbetto . La lavorazione sarà top-down con manichina appena accennata e lo sprone a legaccio . Qualche aumento sui fianchi e proseguirei la lavorazione a rasato . Alla fine applicherei fiorellini all'uncinetto sparsi sullo sprone davanti . Che ne dite? Potrebbe andare per la Cresima della mia Teri ?

domenica 20 marzo 2011

I miei progressi con l'Adrift

















In questo momento sembra un gilet . Davanti è decisamente troppo piccolo , quindi riprenderò i davanti lavorando un bordo sempre a rasato . Le maniche le allungo fino al polso .  Che ne dite? ( mia figlia commenta : ma potevi almeno tirarti in dentro la pancia ! )

giovedì 17 marzo 2011

Cardigan traforato


cardigan ai ferri

















Nel giorno dell'anniversario dell'Unità d'Italia , anche a casa mia sventola il Tricolore e io ho voglia di inserire un altro pattern . Si tratta di un cardigan realizzato in cotone , lavorato con un punto traforato piuttosto semplice e indossato da me in molte occasioni , durante l'estate e la primavera . L'ho realizzato 3 anni fa per portarlo con me , in un bel viaggio a Parigi  fatto con la mia famiglia . Al solito , mi scuso per le foto che non sono mai di ottima fattura , perchè nessuno nella mia famiglia è un ottimo fotografo . Queste, poi , sono di me allo specchio !

Spiegazione taglia 52 :
300 g cotone
un paio di ferri  n.4
Punti impiegati : legaccio
                         punto traforato 1 f e ferri dispari-* 1 dir , 1 gett , 2 ass a dir .*
                                                 2 f e ferri pari - a rovescio
Dietro : Avviare 100 maglie e lavorare 6 ferri a legaccio , continuare a punto traforato . A  39 cm diminuire per gli scalfi  su entrambi i lati  4 maglie , 3 maglie e 1 maglia per 8 volte .A  63 cm di altezza chiiudere tutte le maglie in una sola volta .
Davanti destro : Avviare 58 maglie e lavorare 6 ferri a legaccio , continuare la lavorazione a punto traforato escluso le prime 3 maglie che andranno lavorate sempre a legaccio . A 39 cm di altezza sul lato sinistro eseguire le diminuizioni come per il dietro , contemporaneamente a 49 cm diminuire 1 maglia ogni  4 ferri  per 13 volte all'interno delle prime 3 maglie . A 63 cm di altezza chiudere tutte le maglie in una sola volta .Lavorare il davanti sinistro in modo speculare.
Manica : Avviare 60 maglie lavorare 6 ferri a legaccio e poi proseguire a punto traforato aumentando 1 maglia ogni 8 ferri  su entrambi i lati  .A 50 cm di altezza diminuire ai lati  4 maglie , 3 maglie  e 1 maglia per 8 volte .Chiudere infine tutte le maglie .
Confezione : Chiudere tutte le cuciture e poi riprendere per loscollo dietro 27  maglie e lavorare 6 ferri a legaccio . All'inizio dello scollo a V lavorare su entrambi i lati una catenella lunga 30 cm e lavorare un giro di punto basso e infine  : indossare con immenso piacere .
Quando ho realizzato questo cardigan e l'ho provato per la prima volta , mi sono accorta che per me era un po' stretto sui fianchi . Purtroppo la mia origine mediterranea non mente mai . Allora ho realizzato due triangoli ,lavorati sempre a punto traforato e li ho aggiunti sui fianchi , così il cardigan è risultato perfetto ( e la giunzione invisibile ) .